R.A. Forum

Accueil > Ricerca sull’anarchismo > Tematiche > Filosofia > PEREIRA, Irène. "Proudhon pragmatico"

PEREIRA, Irène. "Proudhon pragmatico"

Una concezione pragmatica della filosofia

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

Traduzione di Ario Libert

Può sembrare strano parlare ad un primo approccio di un Proudhon pragmatico nella misura in cui il pragmatismo, come corrente della filosoia americana, è posteriore a quest’autore. Il pragmatismo filosofico accorda, in modo generico, all’azione un posto centrale. Ne fa, tra altri, il criterio di valutazione degli enunciati cognitivi.

Tuttavia, un certo numero di commentatori di Proudhon hanno notato che quest’ultimo poteva apparire come un precursore del pragmatismo. Fu, in particolar modo il caso di Georges Gurvitch e di Jean Bancal. Tuttavia, questi autori hanno insistito soprattutto su ciò che Bancal ha chiamato "il pragmatismo laburista" di Proudhon. Se il padre dell’anarchismo "giunge per primo ad una posizione che in seguito riceverà il nome di pragmatismo ", sarebbe per la sua concezione del rapporto tra lavoro ed idea. È, in effetti, nel lavoro come azione che le idee hanno la loro origine per Proudhon.


Voir en ligne : Leggere tutto l’articolo


Mis en ligne par : CREAGH Ronald

Pour citer cet article :
PEREIRA, Irène. "Proudhon pragmatico",
Dernières modifications : 27 avril 2015. [En ligne].
http://raforum.info/spip.php?article6407
[Consulté le 23 mai 2017]


Cet article est aussi disponible en :



PEREIRA, Irène (1975 - )
Articles du même auteur :


Pour en savoir plus :



[ telecharger pdf]