R.A. Forum

Accueil > Ricerca sull’anarchismo > Culture libertarie > IPPOLITA. OPEN NON È FREE Comunità digitali tra etica hacker e mercato (...)

IPPOLITA. OPEN NON È FREE Comunità digitali tra etica hacker e mercato globale

Milano : Elèuthera editrice, 2014. 128 p. EAN 9788889490044.

Gli hackers fanno molto e dicono poco. Ma, nell’era della tecnocultura, hanno molto da insegnarci : la passione per la tecnologia, la curiosità che li spinge a metterci sopra le mani, a smontare per comprendere, a giocare con le macchine, a condividere i codici che creano. Essere pirati informatici significa essere pirati della realtà. Essere protagonisti attivi, agire e non subire il cambiamento ; usare la tecnologia per soddisfare i propri bisogni e i propri desideri ; porsi in un continuo dialogo con il flusso di informazioni delle reti, informatiche e umane. L’etica hacker, le pratiche di condivisione e cooperazione interessano ora anche il mercato, che ha assunto il metodo di sviluppo delle comunità hacker per risollevarsi dopo la bolla speculativa della net economy. I termini cambiano poco, da software libero (free software) a software aperto (open source), ma in realtà cambia tutto. Il passaggio è doloroso : la curiosità per il nuovo diventa formazione permanente, la fluidità delle reti diventa flessibilità totale, la necessità di connessione per comunicare diventa lavoro 24 ore su 24 : semplici ed efficaci slogan del mercato globale. La cultura hacker cerca allora di elaborare nuove vie di fuga, insistendo sulla forza delle comunità e sulla responsabilità delle scelte individuali.

Indice :

Prefazione ;

Introduzione :

Codici, metodi, tattiche e amenità varie ;

I. Storie informatiche ;

II. Licenze, politica, mercato ;

III. Comunità ;

IV. La strategia economica dell’Open Source ;

V. ICS Sunt Leones ;

Appendici ; Presentazione oggetti grafici ; Disclaimer.

Questo è un libro COPYLEFT. Si può scaricare in formato elettronico, copiare e diffondere liberamente senza fini di lucro, dalla sezione materiali di questo sito, e dal sito del progetto Ippolita. Elèuthera promuove la libera circolazione dei saperi e pubblica volumi sotto licenze copyleft.


Ippolita è un luogo dedicato ai pirati della realtà, un server indipendente, una comunità di scriventi.www.ippolita.ne


Mis en ligne par : CREAGH Ronald

Pour citer cet article :
IPPOLITA. OPEN NON È FREE Comunità digitali tra etica hacker e mercato globale,
Dernières modifications : 21 février 2014. [En ligne].
https://raforum.info/spip.php?article7070
[Consulté le 22 juillet 2017]


Chercher ce titre sur WorldCat



Voir aussi :


Ippolita è un luogo dedicato ai pirati della realtà, un server indipendente, una comunità di scriventi.www.ippolita.ne


Pour en savoir plus :



[ telecharger pdf]